Un'”ala” dell’Opera di San Domenico, anch’essa voluta da Assunta, è La Porticina della Provvidenza, oggi in piazza San Domenico, dove, oltre a vestiti e generi di prima necessità, si cerca di dare un sorriso e un po’ di ascolto a chi ne ha bisogno.

Assunta voleva che fosse una porta che si apre sulle miserie umane, morali e materiali per portare le anime a Cristo. Gesù deve fare la differenza, la differenza tra la Porticina e il cassone giallo in cui “buttare i vestiti” all’angolo della strada. Non per indottrinare chi viene accolto, ma per fare capire, con gesti e parole coraggiose che quello che diamo loro è in Nome di Cristo, perché “in te che vieni a bussare vedo Cristo”. “Per Lui vuole che lavoriamo il Signore e non per la nostra pietà, e non per il nostro cuore e il nostro amor proprio, ma per il Suo Cuore”.

L’Istituto è intimamente collegato ad essa perché le famiglie possono consegnare i sacchi qui a scuola che una volta alla settimana verranno consegnati direttamente alla Porticina.

  • Se desideri contribuire donando vestiti in buono stato, oggetti utili di ogni tipo, puoi metterli nell’apposito cassone di raccolta situato all’Istituto Farlottine nel parcheggio “Atrio Castello”, alla fine della rampa per accedere al Salone.
  • Se desideri collaborare come volontario puoi contattare Alessandro, il responsabile della Porticina, alla sua mail alessandro.serafini@farlottine.it
  • Per maggiori info visita il sito ufficiale della Porticina